Madeleine Wickham – Una ragazza da sposare

More about Una ragazza da sposare

Pur con una discreta dose di scetticismo ho deciso di continuare a leggere i romanzi targati Wickham, ben sapendo che, se non ci fosse la mia amata Kinsella dietro, non li prenderei mai in considerazione.

Questo romanzo è, lo definisco così, di transizione tra la fase wickhamiana e quella kinselliana. La protagonista, Milly, è molto kinselliana: pasticciona, non consapevole delle conseguenze delle proprie azioni, fidanzata con un ragazzo meraviglioso, in fondo buona, ingenua, speranzosa, disponibile, un po’ maniaca dello shopping (si intravede poco, ma io il dettaglio l’ho notato). Purtroppo la cornice in cui Milly è inserita è lontana anni luce dai romanzi della Kinsella, ricorda più che altro un romanzo della Rosamunde Pilcher, con tradimenti, relazioni passate, inghippi, drammoni, malattie e figli illegittimi.

Preso da solo (facciamo finta che me l’abbiano regalato senza la copertina), questo romanzo è in realtà carino, scorre bene, l’ho letto nel chiostro dell’università in una mattinata (ok, in realtà anche durante la lezione di lingua inglese) e mi ha fatto passare qualche ora piacevolmente. Direi che non potevo chiedergli molto di più.

Rimane comunque interessante vedere quanto è cambiata la Kinsella e quanto si è evoluta negli anni, passando da romanzi orridi come “La signora dei funerali” fino agli attuali. Ecco, questo romanzo, pur firmato con il suo vero nome, Madeleine Wickham, è una via di mezzo tra le due cose, segno che nulla nasce per caso, che non ci si improvvisa scrittori (nemmeno di Chick Lit, e quando si parla della Kinsella è d’obbligo la maiuscola iniziale) ma che per arrivare a certi livelli bisogna smazzuolarsi discretamente, facendoci sopra tutto un lavoro che richiede anche anni.

About these ads

4 pensieri su “Madeleine Wickham – Una ragazza da sposare

  1. Non ho letto questo romanzo, ma dopo La signora dei funerali non posso che darti ragione… Devo dire che all’epoca trovai carino La compagna di scuola, ma se dopo ho comunque sempre evitato i libri firmati Wickham, un motivo ci sarà!

    Buona giornata!

  2. la signora dei funerali non è piaciuto nemmeno a me… la compagna di scuola idem… questo però mi incuriosisce… vedremo… ho ancora una caterva di libri da leggere!!!

Un bel tacer non fu mai scritto: non censuro nessun commento (spam escluso) ma mi riservo il diritto di non rispondere.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...