Stefania Bertola – Romanzo rosa

More about Romanzo rosa

Stefania Stefania… non so se sono io o sei tu, non so se sono io ad aver cambiato gusti o sei tu ad essere entrata in una parabola un po’ discendente, non lo so davvero, però questo è già il secondo libro scritto da te che mi delude e inizio a pormi delle domande.

Che poi in sé il romanzo non è brutto, però poi penso a “Biscotti e sospetti” o “Aspirapolvere di stelle” e mi chiedo dove sei finita, perché non ti ritrovo, perché te ne esci con romanzi del genere non all’altezza. Io sono convinta che la colpa sia dell’Einaudi. Nel senso che essendo una casa editrice sempre molto seriosa e ben attenta a non scendere sotto un certo livello di pesantezza non vorrei che tu ti stessi adeguando allo stile della casa editrice. Perché a me ad esempio fa molto strano vederti nella collana ET. E infatti se non fosse per il tuo nome sulla copertina io il libro non l’avrei mai letto, perché è sempre bene diffidare dai romanzi che l’Einaudi confeziona come leggeri, quantomeno se uno vuole veramente leggere qualcosa di leggero.

Detto questo, alcune cose funzionano, certo: fa molto ridere tutta la trafila molto schematica della costruzione del Melody, fanno ridere gli espedienti che vengono trovati, i nomi. La protagonista, solitaria zitella amante dei gatti, è me con qualche anno di più. Ma la storia è proprio poca cosa e alla fine lascia una sensazione di incompiutezza, di “Embè?”. che non ho molto amato.

Volevo aggiungere un’altra cosa: io penso che il confine tra presa in giro ironica, divertente, divertita e derisione snob e compassionevole sia molto labile. A me piace pensare che tu sia rimasta nel parodistico senza sconfinare nel dileggio, ma non sono mica tanto sicura. Perché è molto semplice farsi beffa dei romanzi Melody, di chi li scrive e di chi li legge, e a volte ho come avuto l’impressione che il disprezzo fosse giusto dietro l’angolo e che tu l’abbia schivato per un pelo. Non so quali fossero le tue intenzioni, non lo posso sapere, però ecco una deriva snob da te non la vorrei. Torna alla Salani, torna a scrivere quei romanzi che ho adorato, che mi hanno fatto ridere e non mi hanno mai fatto pensare che come autrice tu fossi un po’ banale e un filo snob.

About these ads

5 pensieri su “Stefania Bertola – Romanzo rosa

  1. Bella critica, con il rasoio in mezzo ai denti!!:-) Chissà se Stefania risponderà!
    Comunque attenzione, Salani ha anche pubblicato le pallosissime storie per bambini di Susanna Tamaro! Non ci azzeccano sempre nemmeno loro…

  2. Gran bella critica.
    “La soavissima discordia dell’amore” lo scoprii proprio al Festival e fu un ottimo compagno di viaggio.

Un bel tacer non fu mai scritto: non censuro nessun commento (spam escluso) ma mi riservo il diritto di non rispondere.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...